Antitaccheggio – Prevenzione e controllo

Descrizione servizio antitaccheggio Mondialpol

L’antitaccheggio è un’attività volta alla riduzione delle differenze inventariali di un esercizio pubblico o privato. Viene regolato dall’Art. 134 del TULPS.

La specifica circolare pubblicata sulla G. U. 297 del 19/12/1996, e come citato nel Decreto Maroni n° 269 del 12/2010, Art. 5 atto III, ha precisato che gli istituti di investigazione possono compiere servizi antitaccheggio consistenti nella raccolta di informazioni utili a individuare le cause degli ammanchi di merce, individuare i reparti dell’esercizio commerciale maggiormente interessati a detti fenomeni e i rimedi eventualmente adottabili; e in tale ottica sono comprese le segnalazioni di eventuali avvenute sottrazioni di merci e furti, aventi quindi una connotazione di verifica a posteriori.

Prevenire è meglio che curare…

L’attività di raccolta informazione, intesa come acquisizione, verifica ed elaborazione dei dati configura sempre, indipendentemente dal soggetto che conferisce l’incarico, la fattispecie prevista dalla vigente legislazione di pubblica sicurezza e quindi può essere svolta solamente dagli investigatori privati. Il personale adibito alle attività di antitaccheggio sarà, di conseguenza, rigorosamente dipendente di una delle società investigative del Consorzio Mondialpol Facility.

Contatti per ulteriori informazioni

Per informazioni o domande su questo tipo di servizio scrivete a Michela Bassolasco